LA MIA NINETTA – 1 giugno

NinettaScarica l'immagine ad alta risoluzione »

Studio scenico sulla Ninetta del Verzee di Carlo Porta

con Maria Cremona, Piero Lenardon, Valentina Mandruzzato

Regia Piero Lenardon

Traduzione dal milanese e versione in Italiano di Elio Gioanola da Carlo Porta. Poemetti. Traduzione in versi

Ho l’impressione che la “Ninetta” sia qualcuno che ho conosciuto nella mia periferia milanese a ridosso della via che portava a Novara. Forse, d’inverno, con la nebbia che ghiacciava le mie ansie scolastiche, l’ho sorpassata lentamente in bici. Ho dato uno sguardo dentro il finestrino appannato di una Giulietta sprint rossa: un collo di pelliccia bianco, un rossetto rosso, un seno visibile, un po’ di disordine tra i capelli. Ce li avevi diciott’anni Ninetta? Fumavi e parlavi a uno smoking pirla di cinquant’anni che guardava attonito la nebbia oltre il parabris. Erano neanche le otto di mattina, tornavate da una qualche villetta a S. Siro: cabaret, cocaina, puttanaio per industriali. Volevo baciarti come si bacia una dodicenne per la prima volta, d’estate verso sera in quella mia periferia. Avevo diciassette anni, Ninetta, un colpo di pedale… forse la campanella non era ancora suonata. [Piero Lenardon]

Biglietti in vendita su vivaticket o in biglietteria

ORARIO SPETTACOLI

Sabato ore 19.30

DOVE SIAMO

Largo Corsia dei Servi, 4, 20122, Milano (presso Centro Culturale di Milano)

M1 (San Babila) – M1, M3 (Duomo)

Bus 54, 60, 61, 73, 84

Tram 15, 23