Camera con vista

camera-con-vista_SG02newScarica l'immagine ad alta risoluzione »
  • PRODUZIONETeatro De Gli Incamminati
  • TESTO DIE.M. Forster
  • TRADUZIONEAntonia Brancati e Enrico Luttman
  • REGIAStefano Artissunch
  • SCENEGiuseppe Cordivani
  • COSTUMIMarco Nateri
  • LUCIGiorgio Morgese
  • INTERPRETI

    Selvaggia Quattrini, Paola Quattrini, Stefano Artissunch, Evelina Nazzari e con Stefano De Bernardin, Alessandro Pala, Stefano Tosoni

  • SCARICA LA LOCANDINACamera con vista

Per la prima volta sui palcoscenici italiani una novità assoluta: lo spettacolo Camera Con Vista, dal romanzo di E.M. Forster, celebre al cinema il film di James Ivory vincitore di tre premi oscar. Lo scenario lussureggiante di una primavera fiorentina, l’incontro tra Lucy, giovane attenta alle convenzioni della buona borghesia inglese, e George, ragazzo agnostico e anticonformista, capace di vedere e percepire la realtà dietro le apparenze, sono il materiale incandescente per un racconto che mostra l’infrangere delle norme del perbenismo tipico dell’Inghilterra vittoriana. Lo spettacolo, articolato nel gioco di contrasti e bipolarità di luoghi e personaggi, sviluppa la sua forza emotiva, offrendo lo spunto per una riflessione sulle continue barriere costruite intorno a noi stessi e sulla volontà di abbatterle per riuscire a vivere pienamente ognuno la propria vita. Mr Emerson “La vita è bellissima, ma difficile mia cara Lucy…è un concerto di violino suonato in pubblico…e si impara a conoscere lo strumento solo suonando”.